GIORNATA INTERNAZIONALE PER L’ELIMINAZIONE DELLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE

La data del 25 novembre non è casuale, ma vuole ricordare un brutale assassinio avvenuto nella Repubblica Dominicana.

In questa foto degli anni ’50 le sorelle Mirabal appaiono forti, sorridenti: Patria Mercedes, María Argentina Minerva e Antonia María Teresa sono le tre sorelle uccise brutalmente il 25 novembre del 1960 dal regime del dittatore Trujillo a cui loro avevano tentato di opporsi. Venivano uccise in quel lontano 25 novembre di tanti anni fa per le loro idee politiche e perché reputavano un DOVERE l’esporsi per sostenerle. Venivano uccise perché la loro sfrontata femminilità, il loro modo di essere DONNE irritava il regime.


A volere la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne è stata l’Assemblea generale delle Nazioni Unite con la risoluzione numero 54/134 del 17 dicembre del 1999.
L’intento dell’ONU era quello di sensibilizzare le persone rispetto a questo argomento e dare SUPPORTO alle vittime.

Il colore rosso è stato scelto in quanto simbolo dell’amore, della passione che si trasforma in male ed in violenza, simbolo della possessione morbosa che diventa una trappola MORTALE e simbolo della femminilità che purtroppo, oggi, troppe volte viene violata.
In molti paesi, come l’Italia, il colore esibito in questa giornata è il rosso e uno degli oggetti simbolo è rappresentato da scarpe rosse da donna, allineate nelle piazze o in luoghi pubblici, a rappresentare le vittime di violenza e femminicidio.



Altro simbolo sono le panchine rosse.
Il progetto Panchina Rossa è stato avviato nel 2016 e, tre anni dopo, gli Stati Generali delle Donne hanno registrato il marchio lanciandolo ufficialmente il 25 novembre 2019.
Esse sono state pensate come un segno permanente di memoria e speranza che, a partire dalle scuole, può diffondersi in ogni luogo delle nostre città.


Vi segnaliamo le iniziative del Comune di Angera a questo link.


Anche noi diciamo STOP alla violenza sulle donne!

condividi con i tuoi amici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

+ 30 = 38